Inaugurazione

Per inaugurare le navi si infrangono le bottiglie sulla prua, per i monumenti si lascia scivolare a terra il velo che li ricopre, per le piazze si taglia il nastro che ne apre l’entrata.

Per questo mischiarsi di parole vorrei accarezzare un osso di seppia in riva al mare oppure respirare una stella alpina in cima ad un’infinita vetta. Senza alcuna presunzione, senza altro oltre questi semplici segni che spero acquistino l’importanza che li consegni a quei luoghi dove né il tempo né lo spazio possano ferirne l’essenza.

Responses

  1. la casa dei doganieri…quando si percepisce di esserci anche senza sfiorarne le mura con le dita.

    ciao, oscar!

  2. Fai delle tue parole monumenti di sogni rivestile di ogni
    attenzione e donale a chi passa e le ammira.

    Ciao
    Mistral

  3. La purezza delle parole, efferate o passionali, cristalline o irrequiete che siano, sta nella loro gratuità, nel loro appartenere a tutti ed essere per tutti.
    Ma bisogna avere un cuore grande, e spazio infinito al suo interno. per trovare in se stessi e nel mondo le corde che ogni termine è in grado di far vibrare.

    Cerchiamo di raggiungere questi obiettivi, e molti altri che nemmeno una collana di saggi li potrebbe contenere tutti, e troveremo le chiavi che aprono le porte dell’eternità e dell’amore, quello vero.

    A presto, Mistral.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: