Pubblicato da: OscarQ | febbraio 21, 2010

I tuoi occhi

E’ stato tutto un caso

e come il fiume al nostro fianco

non può fermarsi,

inutile aver paura di se stessi,

quando la sofferenza è non vivere.

Comete che brillano negli occhi

questi casi in riva all’Arno.

E sai che come le comete ritornano

e ne vuoi ancora, ma ti soffochi.

(e non far finta di niente, non sai fingere).

Gli occhi

dove a lettere di fuoco scorrono i tuoi pensieri

come sottotitoli di un film orientale

quando conta solo l’intesa tra i protagonisti

di culture distanti

per riempire il silenzio

di parole non dette

di abbracci spezzati

di baci non dati,

nell’attesa che tutto accada

e si sciolga quel nodo alla gola

che tiene tutto sospeso

sul trapezio su cui la vita ci culla

tra amore e paura

(ricordati, i movimenti sono i tuoi).

Lasciami la mano per un attimo

e afferra i miei sogni di paglia

prima che volino via,

respirali e sogna con me.

Sempre sognare.

Guardarti negli occhi,

ed accorgerci

che siamo uguali.



Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: